Bambini e Carabinieri – una lettera d’amore

I bambini, la loro innocenza e il loro amore per la vita e le cose semplici è quanto di più bello si possa desiderare nel periodo delle festività di Natale. Da sempre l’amore dei bambini per le uniformi, per le macchine con le luci, le sirene e la curiosità di sapere cosa fanno i Carabinieri con i cattivi sono elementi che tornano e ritornano nei racconti popolari e nella vita quotidiana.

Io stesso ricordo ancora mio figlio che, vivendo in caserma, mi chiedeva di avvisare il Carabiniere di servizio la notte di Natale di non sparare a Babbo Natale quando avrebbe portato i regali così come ricordo la telefonata che ho dovuto fare proprio per avvisarlo di far entrare Babbo Natale.

Letterina bambini ai carabinieri

Quando i bambini di Castiglione dei Popoli hanno scritto ai Carabinieri della Stazione locale, i Carabinieri non hanno potuto che considerare la loro una visita assolutamente speciale perché nella loro lettera traspare tutta quella sincerità tipica dell’età e quell’amore verso le regole che molto spesso dovrebbero insegnare loro ai genitori.

Tante le domande dal perché hanno scelto proprio di indossare l’uniforme e se fosse un sogno che avevano da bambini, a cosa fanno con le armi ma la domanda veramente significativa è legata al sacrificio.

Sentirsi chiedere dai bambini se qualcuno dei colleghi si fosse dovuto sacrificare nello svolgimento del proprio dovere dimostra un grado di maturità che solo la magia del Natale può rendere veramente meraviglioso.

Un Natale, quindi, del tutto differente e fantastico per i bambini di Castiglione dei Popoli che hanno voluto visitare proprio i Carabinieri prima di riposarsi durante le festività.

Letterina bambini ai carabinieri
Precedente Carabinieri allo ZEN di Palermo Successivo Un dono speciale